Joomla Free Templates by BlueHost Coupon

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare il servizio offerto.

Per ulteriori informazioni consulta la nostre note legali Per saperne di piu'

Approvo

Cosa sono
I cookie sono piccoli file di testo memorizzati nel computer o nel dispositivo mobile dell'utente quando visita il nostro sito web.

A cosa servono
I cookie sono da noi utilizzati per assicurare all´utente la migliore esperienza nel nostro sito.
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviare messaggi promozionali personalizzati.

Tipologie di cookie
I cookie sono categorizzati come segue.

  • Cookie di sessione. Cookie automaticamente cancellati quando l´utente chiude il browser.
  • Cookie persistenti. Cookie che restano memorizzati nel dispositivo dell´utente sino al raggiungimento di una determinata data di terminazione (in termini di minuti, giorni o anni dalla creazione/aggiornamento del cookie).
  • Cookie di terze parti. Cookie memorizzati per conto di soggetti terzi.

E possibile controllare ed eliminare i singoli cookie utilizzando le impostazioni della maggior parte dei browser. Ciò, tuttavia, potrebbe impedire di utilizzare correttamente alcune funzioni del nostro sito web.

Per saperne di più è possibile fare riferimento a www.aboutcookies.org o www.allaboutcookies.org.

Per modificare le impostazioni segui le istruzioni su Turn Privacy Guidelines

 

Lettini solari

SCHENIR – febbraio 2016

Effetti biologici (rilevanti per la salute delle radiazioni ultraviolette), con particolare riferimento ai lettini solari ad uso estetico.

La Commissione Europea ed il relativo Comitato Scientifico per i Rischi Sanitari Emergenti e di Recente Identificazione (SCENIHR) hanno avviato una consultazione pubblica sul parere preliminare pubblicato nel dicembre 2015, circa i rilevanti effetti biologici per la salute delle radiazioni ultraviolette, con particolare riferimento ai lettini per scopi cosmetici.

(per leggere il parere preliminare : http://ec.europa.eu/health/scientific_committees/emerging/docs/scenihr_o_052.pdf)

Questa Opinione si concentra sui rischi per la salute connessi alle esposizioni continuative alle radiazioni ultraviolette (UVR) in generale ed ai lettini solari in particolare.

Sulla base delle evidenze scientifiche disponibili, il SCENIHR conclude che i raggi UV sono, come noto,  sono elementi  cancerogeni  a tutti gli effetti, sia come iniziatori che promotori. C'è una forte evidenza che l'esposizione ai raggi UV dei  lettini solari provoca il melanoma della pelle (MSC, Melanoma Skin Cancer), il carcinoma spinocellulare e, in misura minore, il carcinoma basocellulare, (entrambi NMSC, Non Melanoma Skin Cancer) soprattutto quando l’esposizione avviene in età precoce. Vi è altresì una moderata evidenza che l’uso abituale dei lettini solari può causare il melanoma oculare.  L’uso del lettino solare è dunque da ritenersi causa di un’incidenza elevata di entrambe le tipologie di tumori della pelle, melanoma e non-melanoma, e di  un’ampia percentuale di melanomi  che insorgono prima dei  30 anni. I pochi effetti potenzialmente benefici derivanti dall’uso dei lettini UV sono surclassati dai molti effetti avversi gravi. Non vi è alcuna necessità, ad esempio, di utilizzare lettini solari per aumentare la produzione di vitamina D. Al contrario, una sovraesposizione ai raggi UV può persino ridurre il livello di vitamina D presente nell’organismo.

A causa delle prove esistenti degli effetti cancerogeni  derivanti dall'esposizione ai raggi nocivi emessi dal lettino solare e della natura del cancro della pelle che ne può derivare (a tale proposito non esistono indicazioni per valutare i livelli di soglia della irradiazione UV e la dose UV emessa), non può esserci alcun limite di sicurezza per irradiazione UV da lettini.

In linea con le procedure di Dialogo con i cosiddetti Stakeholder (Allegato IV del Regolamento sulle Procedure dei Comitati Scientifici), i Comitati Scientifici stanno quindi raccogliendo i feedback su questo parere preliminare, da parte della comunità scientifica e di tutte le parti interessate.

Tutte le parti interessate sono invitate a presentare osservazioni scritte sul Parere Preliminare entro il 27 aprile 2016, in vista della raccolta di osservazioni specifiche, suggerimenti, spiegazioni o contributi sulla base scientifica del Parere, così come qualsiasi altra informazione scientifica sulle questioni affrontate, al  fine di consentire ai comitati scientifici di concentrarsi su quelle questioni che dovranno essere ulteriormente approfondite.

Per accedere alla documentazione necessaria e alle procedure richieste, vi rimandiamo alla pagina ufficiale della Commissione Europea.

http://ec.europa.eu/health/scientific_committees/consultations/public_consultations/scenihr_consultation_30_en.htm