Joomla Free Templates by BlueHost Coupon

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare il servizio offerto.

Per ulteriori informazioni consulta la nostre note legali Per saperne di piu'

Approvo

Cosa sono
I cookie sono piccoli file di testo memorizzati nel computer o nel dispositivo mobile dell'utente quando visita il nostro sito web.

A cosa servono
I cookie sono da noi utilizzati per assicurare all´utente la migliore esperienza nel nostro sito.
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviare messaggi promozionali personalizzati.

Tipologie di cookie
I cookie sono categorizzati come segue.

  • Cookie di sessione. Cookie automaticamente cancellati quando l´utente chiude il browser.
  • Cookie persistenti. Cookie che restano memorizzati nel dispositivo dell´utente sino al raggiungimento di una determinata data di terminazione (in termini di minuti, giorni o anni dalla creazione/aggiornamento del cookie).
  • Cookie di terze parti. Cookie memorizzati per conto di soggetti terzi.

E possibile controllare ed eliminare i singoli cookie utilizzando le impostazioni della maggior parte dei browser. Ciò, tuttavia, potrebbe impedire di utilizzare correttamente alcune funzioni del nostro sito web.

Per saperne di più è possibile fare riferimento a www.aboutcookies.org o www.allaboutcookies.org.

Per modificare le impostazioni segui le istruzioni su Turn Privacy Guidelines

international journal

IL POTENZIALE DI ALCUNE MOLECOLE MARINE COME PRINCIPI ATTIVI COSMETICI

THE PROMISE OF MARINE MOLECULES AS COSMETIC ACTIVE INGREDIENTS

International Journal of Cosmetic Science, 2018, Vol. 40-1-15
Brunt E.G., Burgess J.G.

ABSTRACT

L’ambiente marino rappresenta una risorsa non sfruttata per la scoperta di nuovi prodotti, nonostante il suo elevato livello di diversità biologica e chimica.

Leggi tutto...

PROPOSTA DI INTERDIRE L’UTILIZZO DI  SOSTANZE PERICOLOSE PRESENTI NEGLI INCHIOSTRI PER TATUAGGI E TRUCCO PERMANENTE

PROPOSAL TO RESTRICT HAZARDOUS SUBSTANCES IN TATTOO INKS AND PERMANENT MAKE-UP

H&PC TODAY 30/10/2017

A causa della crescente popolarità dei tatuaggi e dell’assenza di un controllo armonizzato all’interno dell'UE,  riguardo agli inchiostri destinati ai tatuaggi ed al trucco permanente, la Commissione Europea ha chiesto alla ECHA di valutare i rischi chimici correlati all’uso di tali prodotti, sottolineando la necessità di un'azione ampia a livello dell'Unione, e con un occhio agli impatti socioeconomici più rilevanti. L'ECHA ha chiesto agli Stati membri se volevano essere coinvolti nello sviluppo del progetto e Danimarca, Italia e Norvegia ne sono diventati co-responsabili. Anche la Germania ha contribuito in modo significativo alla proposta. A conclusione di questa valutazione, i sottoscrittori hanno presentato la proposta di una restrizione.

Leggi tutto...

EFFETTI DEL POLLINE D’API IN FORMATO NANO, COME NUOVO INGREDIENTE COSMETICO

EFFECTS OF NANO-SIZED BEE POLLEN AS A NEW COSMETIC INGREDIENT

H&PC TODAY, 30/10/2017

Le api potrebbero nascondere il segreto per una pelle più sana, secondo uno studio recente condotto dall’Asian Journal of Beauty &Cosmetology.

Obiettivo:

Il polline d’api è largamente composto da polline di fiori, appunto, raccolto dalle api operaie ed è già noto per essere un integratore nutrizionale pressoché completo. I pollini sono ricchi di proteine (circa il 40%), amino acidi liberi e flavonoidi. Tuttavia il polline d’api presenta una pellicola protettiva esterna detta esina che è resistente agli enzimi digestivi, agli acidi e alle basi. Per questo l'utilizzo del polline d'api per scopi nutrizionali e medici è stato piuttosto limitato. In questo studio abbiamo rimosso lo strato di esina attraverso un procedimento tecnologico di macinazione ad umido e valutato la sua attività antiossidante, gli effetti protettivi sui fibroblasti cutanei e la potenziale applicazione clinica in forma cosmetica.

Leggi tutto...



DISTRUZIONE GRAVE E DISORGANIZZAZIONE DELLE FIBRILLE DI COLLAGENE DERMICO NELLA PRIMA FORMAZIONE DELLE STRIAE DISTENSAE GRAVIDICHE

Severe disruption and disorganization of dermal collagen fibrils in early striaegravidarum
F. Wang, K. Calderone, T.T. Do, N.R. Smith, Y.R. Helfrich, T.R.B. Johnson, S. Kang, J.J. Voorhees, G.J. Fisher
British Journal of Dermatology - accettato per la pubblicazione online: 17 AUG 2017 - doi: 10.1111/bjd.15895

Abstract

Le striaegravidarumo Smagliature della gravidanza o Strie Gravidiche (SG) si presentano all’inizio come striature eritematose ed evolvono in seguito in forma di strie atrofiche ipopigmentate.

Obiettivi

Per indagare le alterazioni molecolari che possono promuovere l’atrofia delle SG, sono state studiate le fibrille collagene di tipo I, che forniscono il supporto alla pelle umana.

Leggi tutto...



EFFETTI SU IDRATAZIONE DELLA PELLE E FUNZIONE BARRIERA NELLE 24 ORE DI UN FLUIDO IDRATANTE A BASE DI IALURONICO ALL’1%, GLICERINA AL 5% E CELLULE STAMINALI DI CENTELLA ASIATICA: STUDIO INTRA-SOGGETTO, RANDOMIZZATO E IN CIECO PER LO SPERIMENTATORE

The 24-hour skin hydration and barrier function effects of a hyaluronic 1%, glycerin 5%, and Centellaasiatica stem cells extract moisturizing fluid: an intra-subject, randomized, assessor-blinded study

M. Milani, A. Sparavigna
ClinCosmetInvestigDermatol. 2017 Aug 11;10:311-315

Introduzione:
i prodotti idratanti vengono comunemente usati per migliorare l'idratazione nelle condizioni di secchezza della pelle. Tuttavia, alcuni prodotti idratanti topici potrebbero avere effetti negativi sulla funzione di barriera cutanea. Inoltre, gli effetti idratanti dei prodotti non vengono comunemente valutati fino a 24 ore dopo singola applicazione. L'acido ialuronico (HA) e la glicerina sono sostanze molto note, in grado di migliorare l'idratazione cutanea. L'estratto di Centella asiatica (CAE) potrebbe esercitare azioni lenitive, antinfiammatorie e riepitelizzanti. Inoltre, CAE potrebbe inibire l'attività degli enzimi ialuronidasi, prolungando quindi l'effetto di HA. È stato recentemente sviluppato un fluido contenente HA 1%, glicerina 5% e cellule staminali CAE (Jaluronius CS [JCS] fluido).

Leggi tutto...

international journal

Prodotti cosmetici (personal care) autoconservanti

Self-preserving personal care products
International Journal of Cosmetic Science- Vol39, Issue3; 301-309 (2017)
M. Narayanan, P. Sekar, M. Pasupathi and T. Mukhopadhyay

ABSTRACT 

Obiettivo: Parallelamente all’aumento delle questioni sulla sicurezza di alcuni conservanti molto noti, è nato un crescente interesse per lo sviluppo di prodotti cosmetici definibili “autoconservanti”. È stato esplorato l’uso di ingredienti ed attivi multifunzionali con proprietà antimicrobiche per la sostituzione dei conservanti convenzionali.
Questo studio, in particolare, ha indagato l’uso di combinazioni di attivi multifunzionali (MFA) e di altri ingredienti cosmetici in varie formulazioni, al fine di fornire prodotti “autoconservanti” microbiologicamente sicuri; in particolare, i prodotti studiati in questo lavoro includono detergenti per il viso, basi gel leave-on, prodotti per il trattamento della pelle, maschere per il viso.

Leggi tutto...

Corea: la fucina della cosmesi

24 giugno 2017

La produzione cosmetica Made in Seul è considerata una delle più innovative a livello mondiale, fonte di ispirazione per molti trend emergenti nei mercati occidentali e orientali, grazie anche a un insieme di fattori che trascendono la sola innovazione, tale fenomeno è conosciuto come «KoreanWave» o «Hallyu».
La Corea del Sud, un piccolo paese con una popolazione di circa 50 milioni di persone, si è affermato come uno dei top driver dell’economia mondiale.

Leggi tutto...

SVILUPPO DI UNA PROCEDURA (TEST IN VITRO)PER DETERMINARE LA PROTEZIONE DA INFRAROSSI DIRETTI DI TIPO “A”DI SCHERMI SOLARI(COSMETICI) E NON-COSMETICI

Development of an in vitro Test Procedure to Determine the Direct Infrared A Protection of Sunscreens and Non-CosmeticSamples
Quistdorf J.C., Kockott D., Garbe B., Heinrich U., Tronnier H., Braun N.
SkinPharmacolPhysiol2017;30:171-179

ABSTRACT

Premessa: ogni giorno la pelle umana è esposta alla radiazione Infrarossa A (IRA) come parte dei naturali raggi solari. Poiché la radiazione IRA rappresenta circa un terzo della radiazione solare, ha acquisito un ruolo di grande attenzione relativamente agli effetti sull’organismo umano ed in particolare sulla pelle. Negli ultimi anni è stato dibattuto se le radiazioni IRA (di origine solare) siano nocive o meno. Tuttavia, sul mercato tedesco già esistono diversi filtri solari che evidenziano in etichetta il claim relativo allaprotezione IRA.

Leggi tutto...

 

UN MICROBIOMA NON BILANCIATO SUL VISO POTREBBE ESSERE LA CHIAVE PER LO SVILUPPO DELL’ACNE

AN UNBALANCED MICROBIOME ON THE FACE MAY BE KEY TO ACNE DEVELOPMENT

News from Science, 29/05/2017

Alla conferenza annuale della Società di Microbiologia, alcuni ricercatori hanno dimostrato che l'equilibrio complessivo dei batteri sulla pelle di un individuo, piuttosto che la presenza o l'assenza di un particolare ceppo batterico, sembra essere un fattore importante per lo sviluppo dell'acne e la salute della pelle.

L’ Acne vulgaris è una patologia diffusa della pelle che colpisce l'80% -85% delle persone, ad un certo punto della loro vita. Mentre l'acne è certamente una disfunzione dei follicoli piliferi presenti sulla pelle, le cause esatte della patologia sono poco chiare. Il batterio Propionibacterium acnes è stato a lungo associato con l'acne, ma essendo questo la specie più diffusa ed abbondante nel follicolo, in entrambi gli individui sani ed acneici, il suo ruolo nell'acne non è stato ancora ben compreso.

Leggi tutto...

 

LA CERTIFICAZIONE HALAL

Rigano (ISPE – Institute of Skin and Product Evaluation): “The Halal Certification”, Household and Personal Care Today, Vol. 12(2), 26-28

March / April 2017

ABSTRACT
Una straordinaria opportunità per sviluppare le vendite di cosmetici in un mercato con due miliardi di potenziali consumatori e con un tasso di crescita annuale del 10-15%: la certificazione Halal. La stima approssimativa di prodotti per l'igiene personale e per i cosmetici acquistati nella zona asiatica e del Pacifico è di 70 miliardi di dollari, di cui circa il 5-6% di prodotti certificati. Queste proporzioni si stanno rapidamente evolvendo a favore di cosmetici Halal.

Leggi tutto...