Joomla Free Templates by BlueHost Coupon

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare il servizio offerto.

Per ulteriori informazioni consulta la nostre note legali Per saperne di piu'

Approvo

Cosa sono
I cookie sono piccoli file di testo memorizzati nel computer o nel dispositivo mobile dell'utente quando visita il nostro sito web.

A cosa servono
I cookie sono da noi utilizzati per assicurare all´utente la migliore esperienza nel nostro sito.
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviare messaggi promozionali personalizzati.

Tipologie di cookie
I cookie sono categorizzati come segue.

  • Cookie di sessione. Cookie automaticamente cancellati quando l´utente chiude il browser.
  • Cookie persistenti. Cookie che restano memorizzati nel dispositivo dell´utente sino al raggiungimento di una determinata data di terminazione (in termini di minuti, giorni o anni dalla creazione/aggiornamento del cookie).
  • Cookie di terze parti. Cookie memorizzati per conto di soggetti terzi.

E possibile controllare ed eliminare i singoli cookie utilizzando le impostazioni della maggior parte dei browser. Ciò, tuttavia, potrebbe impedire di utilizzare correttamente alcune funzioni del nostro sito web.

Per saperne di più è possibile fare riferimento a www.aboutcookies.org o www.allaboutcookies.org.

Per modificare le impostazioni segui le istruzioni su Turn Privacy Guidelines

EFFETTI DEL POLLINE D’API IN FORMATO NANO, COME NUOVO INGREDIENTE COSMETICO

EFFECTS OF NANO-SIZED BEE POLLEN AS A NEW COSMETIC INGREDIENT

H&PC TODAY, 30/10/2017

Le api potrebbero nascondere il segreto per una pelle più sana, secondo uno studio recente condotto dall’Asian Journal of Beauty &Cosmetology.

Obiettivo:

Il polline d’api è largamente composto da polline di fiori, appunto, raccolto dalle api operaie ed è già noto per essere un integratore nutrizionale pressoché completo. I pollini sono ricchi di proteine (circa il 40%), amino acidi liberi e flavonoidi. Tuttavia il polline d’api presenta una pellicola protettiva esterna detta esina che è resistente agli enzimi digestivi, agli acidi e alle basi. Per questo l'utilizzo del polline d'api per scopi nutrizionali e medici è stato piuttosto limitato. In questo studio abbiamo rimosso lo strato di esina attraverso un procedimento tecnologico di macinazione ad umido e valutato la sua attività antiossidante, gli effetti protettivi sui fibroblasti cutanei e la potenziale applicazione clinica in forma cosmetica.

 

Metodologia

Abbiamo preparato polline d'api in nanoforma con tecnologia di macinazione a umido ed abbiamo esaminato la sua attività di scavenging radicale e gli effetti protettivi sulle cellule. Abbiamo eseguito uno studio clinico dopo la preparazione del polline d'api nano.

Risultati

Il polline delle api ha mostrato una buona attività antiossidante e l'1% di polline d'api ha ridotto il rilascio di lattato deidrogenasi (LDH) del 18,73% dai fibroblasti cutanei. Inoltre lo studio clinico ha mostrato che ilo stesso polline d’api ha avuto effetti benefici sulla cute segnata da rughe, su fattori essenziali quali l'idratazione, la trasparenza, le rughe del contorno occhi e l'indice di melanina. Inoltre, il polline d'api non ha prodotto alcun effetto avverso sulla pelle trattata.

Conclusione

Questi dati indicano che il polline d'api è una buona risorsa cosmetica che apporta numerosi effetti benefici sulla pelle.

Per saperne di più:

http://www.teknoscienze.com/effects-of-nano-sized-bee-pollen-as-a-new-cosmetic-ingredient/