Joomla Free Templates by BlueHost Coupon

Questo sito utilizza cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare il servizio offerto.

Per ulteriori informazioni consulta la nostre note legali Per saperne di piu'

Approvo

Cosa sono
I cookie sono piccoli file di testo memorizzati nel computer o nel dispositivo mobile dell'utente quando visita il nostro sito web.

A cosa servono
I cookie sono da noi utilizzati per assicurare all´utente la migliore esperienza nel nostro sito.
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per inviare messaggi promozionali personalizzati.

Tipologie di cookie
I cookie sono categorizzati come segue.

  • Cookie di sessione. Cookie automaticamente cancellati quando l´utente chiude il browser.
  • Cookie persistenti. Cookie che restano memorizzati nel dispositivo dell´utente sino al raggiungimento di una determinata data di terminazione (in termini di minuti, giorni o anni dalla creazione/aggiornamento del cookie).
  • Cookie di terze parti. Cookie memorizzati per conto di soggetti terzi.

E possibile controllare ed eliminare i singoli cookie utilizzando le impostazioni della maggior parte dei browser. Ciò, tuttavia, potrebbe impedire di utilizzare correttamente alcune funzioni del nostro sito web.

Per saperne di più è possibile fare riferimento a www.aboutcookies.org o www.allaboutcookies.org.

Per modificare le impostazioni segui le istruzioni su Turn Privacy Guidelines

Dalla frutta all'olio di oliva, i segreti per mantenere l'abbronzatura

L'anno scorso è stata una delle novità principali al Cosmoprof di Bologna, che per la prima volta ha ospitato il progetto 'Halal Cosmetics: from production to sales', un intero padiglione dedicato alla cosmesi naturale di prodotti certificati halal, ossia quelli 'leciti' per la religione islamica.

Ma sono anni che il mercato dei cosmetici halal (in arabo il termine significa 'lecito' e indica tutto quello che è permesso secondo l'Islam, dal comportamento, all'abbigliamento, alla condotta, fino alle norme in materia di alimentazione) sembra premere sul pedale dell'acceleratore.

L'estate è agli sgoccioli e tutti i vacanzieri, al rientro in città, dovranno accettare non solo la fine delle amate ferie ma anche l'idea di perdere la tanto desiderata tintarella. Eppure, è possibile applicare una serie di accorgimenti che ci permettono di mantenere l'abbronzatura. Secondo il Direttore del Centro di ricerche cosmetologiche dell'Università Cattolica di Roma Leonardo Celleno, "il principale segreto per avere una pelle sana e abbronzata è evitare le scottature". Secondo l'esperto, per ottenere un colore dorato che duri più a lungo, la produzione di melanina deve avvenire “in maniera graduale, nel corso di 48/72 ore”. Dunque, sebbene i giorni di ferie a disposizione siano pochi, è raccomandabile non esporsi al sole per troppe ore. Inoltre è necessario evitare che la pelli si secchi, e quindi si squami velocemente, a causa della disidratazione. E' consigliabile, quindi, bere molta acqua, almeno due litri al giorno, per ottenere una pelle elastica e ben idratata. Il segreto per un’abbronzatura duratura si nasconde anche a tavola. Promossi i "cibi abbronzanti", ovvero di tutti quegli alimenti che, essendo ricchi di vitamina A, stimolano la produzione di melanina e dunque favoriscono l'abbronzatura. Ottimi per la causa, e non solo, anche frutta e verdura, soprattutto quella di colore giallo e arancio come albicocche, meloni e carote.

I segreti per mantenere un colorito invidiabile non finiscono certo qui. Il tema dell'abbronzatura estiva riscuote un grande successo sul web. E' bene quindi saper districarsi e fare attenzione tra i numerosi consigli dispensati dagli internauti: dai rimedi naturali all'olio di oliva, al burro di karité. E ancora, per evitare la desquamazione c'è chi consiglia di non fare il bagno in acqua molto calda e chi raccomanda di tamponarsi (e non sfregarsi) con l'asciugamano. Ma forse, il vero segreto per mantenere l'amato colorito è solo uno: approfittare di ogni momento libero per godersi gli ultimi raggi di sole estivi.

Fonte: adnkronos